Scheda Google my business informazioni di ADS NETWORK
Home » Magazine » ADS.News » Guida a Google My Business 2021

Guida a Google My Business 2021

Guida Google My Business: scopriamo le sue potenzialità

Tempo di lettura stimato: 8 minuti

Ogni volta che cerchiamo un’attività su Google ci appare a destra una scheda riassuntiva. Troviamo la mappa, il nome dell’attività, il suo contatto, sito web e, quando va bene, delle foto.

Questo sintetico specchietto si chiama Google My Business. Si tratta di una piattaforma di Google che permette di dare un’identità web alle aziende: dai negozi ai ristoranti ai fornitori di servizi.

Le schede Google My Business possono essere create esclusivamente per le attività che hanno una sede fisica visitabile dai clienti. Attraverso questa piattaforma esse potranno apparire sui motori di ricerca e su Maps.

Ma non finiscono qui le grandi opportunità di GMB, esse sono molteplici e davvero molto interessanti. Potremmo dire, tranquillamente, che si tratta di potenzialità assolutamente strategiche, utili per la nostra attività di marketing.

Registrandosi su Google My Business, infatti, di permetterà ai propri clienti, ma soprattutto ai potenziali tali, di farsi trovare più facilmente, di avere informazioni su prodotti e servizi, e non solo.

Potrai fornire gli orari di apertura, interagire con gli utenti, creare post e molto altro. Vediamo come.

Come creare una scheda Google my Business

Per aprirti al mondo di GMB e coglierne tutte le potenzialità, è sufficiente creare un account Google. Si tratta di un prerequisito fondamentale per cui se non ne sei in possesso, dovrai crearlo.

A questo punto dovrai inserire il nome della tua attività e compilare tutti i campi richiesti esattamente come se si trattasse di un modulo identificativo dell’azienda: indirizzo, tipologia di attività, contatti.

Sembrerebbe facile ma Google si è dotato di un sistema di sicurezza per accertarsi che a creare la pagina, o a modificarla, sia proprio il titolare dell’azienda.

Questo perché la pagina può generarsi anche attraverso le indicazioni fornite dai clienti o, peggio, finire in mano alla concorrenza. Ecco perché, per verificare la tua identità, Google ti invierà una cartolina di verifica.

È possibile effettuare un controllo anche attraverso il numero di telefono, si tratta di un metodo più veloce, in quando la ricezione della cartolina può richiedere fino a 14 giorni.

Inizia ad usare Google My Business

Quando la scheda verrà ufficialmente verificata, la tua attività apparirà su Google Maps e nei risultati di Google per le chiavi di ricerca legate al tuo business. È chiaro ed evidente che si tratta di un elemento strategico fondamentale per fare local marketing, poiché offre l’opportunità anche di svolgere ricerche che permettono all’utente di individuare l’attività più vicina al luogo in cui si trova.

Ma non solo, i pulsanti che l’utente troverà sulla scheda sono degli inviti all’azione (CTA) davvero performanti. Ci riferiamo ai tasti:

  • Chiama
  • Indicazioni stradali
  • Salva
  • Sito web

Basta un tap su uno di questi pulsanti per contattare l’attività, raggiungerla, saperne di più navigando sul suo sito oppure salvarlo in una lista dei preferiti.

Scheda Google my business - ADS NETWORK

La scheda GMB è divisa in sezioni:

  • Homepage
  • Post
  • Informazioni
  • Recensioni
  • Insights
  • Messaggi
  • Foto
  • Prodotti
  • Website
  • Amministratori

Analizziamole nel dettaglio.

Le sezioni di GMB

La panoramica inziale ti consentirà di tenere sempre sotto controllo le informazioni principali: visite alla scheda, il widget delle recensioni, post più recenti e immagini caricate dai clienti.

Sezioni scheda Google my business - ADS Network

La sezione Post contiene gli articoli pubblicati. GMB si fa, infatti, anche blog: gli articoli possono diventare il modo più efficace di pubblicare offerte, comunicare eventi etc.

La scheda Informazioni è il vero cuore di GMB poiché ti consente di compilare i campi utili atti a fornire tutti i dettagli più accurati della tua attività.

Fondamentale per una corretta indicizzazione della tua azienda, è la selezione della categoria giusta.  Dovrai cioè essere molto scrupoloso nell’individuare il tuo tipo di business e se una categoria non dovesse sembrarti sufficiente, potrai inserirne anche un’altra.

Per generare poi i corretti pulsanti di cui abbiamo parlato, dovrai completare perfettamente i campi relativi agli orari e ai contatti, oltre alle aree coperte dal tuo servizio.

Nel momento in cui l’utente effettua la ricerca capirà con un colpo d’occhio se può raggiungerti o no. Google My Business, infatti, fornisce un semaforo relativo all’apertura/chiusura della tua attività.

In verde ci sarà scritto “aperto”, in rosso “chiuso o chiuso definitivamente o chiuso temporaneamente”, in arancio “chiuderà tra poco”.

Fondamentale è anche l’aggiunta del sito web che permette immediatamente di sapere di più sulla tua attività. Ovvio è il vantaggio di condurre l’utente in un terreno in cui la conversione è più facile.

Le recensioni di GMB

Inutile dire che le recensioni sono importantissime. Il feedback ricevuto dai clienti si esprime in stelline con la possibilità di aggiungere anche del testo. Lo score raggiunto è visibile immediatamente collegandosi alla scheda Google My Business, per cui diventa importante nell’orientare la scelta di acquisto degli utenti.

Una delle primissime cose da fare è invitare i clienti a lasciare una recensione, specie quelli abituali e soddisfatti dei nostri servizi. Invitali anche a condividere foto dei tuoi prodotti o della loro esperienza in azienda.

Di estrema importanza è poi rispondere sempre alle recensioni, soprattutto se sono negative. Questo permetterà all’utente di farsi un’idea più chiara dell’esperienza del cliente insoddisfatto ma mostrerà anche l’attenzione e il rispetto verso la clientela, facendo percepire la tua professionalità.

Le statistiche disponibili

La Tab Insight Di Google My Business offre numerosi spunti strategici. Fornisce, cioè, dati interessanti sulle visite alla scheda che ti daranno un’idea più completa del tuo target e ti offriranno interessanti spunti per l’attività di marketing.

Potrai scoprire dove, come e attraverso quale piattaforma l’utente è arrivato alla tua scheda, quale è l’azione che viene compiuta più di frequente (visite al tuo sito web, chiamate etc.) ma anche le foto più visualizzate.

Insomma, tutte informazioni strategiche che potrai utilizzare per ottimizzare al meglio la tua scheda.

Tab Statistiche scheda Google my business - ADS Network

Messaggi da GMB

Oltre alle recensioni, esiste un altro utilissimo canale attraverso il quale i tuoi clienti possono entrare in contatto con te. Parliamo dei messaggi che possono inviarti dalla pagina Google My Business.

Non sempre è facile gestire tutte le comunicazioni che arrivano dai social e da GMB, per cui è possibile disattivare questa funzione. È superfluo dirti che perdere questo canale è un vero peccato: il cliente potrà contattarti in tempo reale mentre è a un passo da te, si possono generare interessanti conversazioni, potrai convincerlo a raggiungerti illustrando promo e offerte.

Insomma, sfruttare la messaggistica di Google My Business è una ulteriore grande opportunità di questa piattaforma, assolutamente da non sottovalutare.

Hai paura di perderti qualche messaggio? Nessun problema, è possibile attivare le notifiche push!

L’importanza delle foto

A rendere decisamente più accattivante una pagina aziendale ci sono certamente le foto. Le immagini dell’attività, specie se si tratta di un ristorante o di una location, sono decisive nella scelta dell’utente.

Egli potrebbe infatti fermarsi subito nel suo percorso di ricerca qualora incappasse in una immagine sgradevole, magari caricata da una utente con una pessima recensione.

È bene, quindi, fornire sempre un buon numero di foto aziendali, in cui siano ben visibili la location, i prodotti, ma anche il personale.

È importante che il formato sia JPG o PNG con una dimensione compresa tra i 10 KB e i 5 MB con una risoluzione minima di 720px × 720px.

Tab foto scheda Google my business - ADS Network

Attenzione poi, a non pubblicare foto che potrebbero “scadere”. Con questo termine intendiamo indicare tutte quelle immagini che si riferiscono a prodotti non più disponibili.

Se pensi di non essere in grado di aggiornare costantemente le foto, pubblica immagini “neutre”, perfette per tutte le stagioni!

Aggiornare questa sezione è però estremamente rilevante per il tuo posizionamento on line: le schede con più foto, infatti, ottengono maggiore visibilità.

La vetrina prodotti

Arriviamo, infine, ad un’altra importante sezione, quella dei prodotti. In altre parole, potremmo definirla una vera e propria vetrina.

In questa tab potrai creare tante schede quanti sono i tuoi prodotti: inserendo foto, nome prodotto, categoria, descrizione, prezzo. Non solo, potrai anche invitare a scoprire di più o acquistare un prodotto inserendo un pulsante con una CTA.

Tab prodotti scheda Google my business - ADS Network

Stessa cosa vale se fornisci servizi o consulenze: potrai creare una scheda per ciascun servizio che offri, con la sua macrocategoria, un titolo, una descrizione e la relativa tariffa.

Sia per i prodotti che per i servizi, questa tab è fondamentale per posizionarsi nei risultati di Google e Google Maps.

Compilando bene la sezione prodotti e servizi la tua scheda avrà più possibilità di avere posizionamenti migliori. Questa sezione permette, infatti, di “rispondere” alle ricerche per brand, categorie e prodotto.

Insomma, un’opportunità non da poco.

Conclusioni

Per concludere questa breve guida parliamo velocemente delle altre sue sezioni: website e ruoli della pagina. L’ultima, come è chiaro, fa riferimento ai ruoli assegnati a chi può agire sul profilo GMB. La prima, invece, permette alle piccole attività, che non dispongono di un sito proprio, di realizzarne uno gratis, consentendo anche una discreta personalizzazione.

Come avrai sicuramente capito Google My Business rappresenta un notevole strumento di marketing, fondamentale per tutte le attività visitabili fisicamente.

Se alcuni passaggi sono semplici, altri potrebbero apparire più ostici oppure potrà sembrarti complesso analizzare i dati degli insight ed utilizzarli per rendere performante il tuo profilo GMB.

In questi casi una consulenza specializzata con un professionista del marketing può essere risolutiva e permetterebbe una gestione più professionale della pagina. Questa soluzione, inoltre, ti consentirebbe di mantenere la scheda costantemente aggiornata, rendendola sempre più performante!

Chiedi una consulenza senza impegno, ti aiuteremo noi!