Utilizziamo la SEO per stimolare l’export!

Utilizziamo la SEO per stimolare l’export!

Non prendiamoci in giro l’Italia (il famoso Made in Italy) è il leader indiscusso di centinaia di prodotti di qualità che spaziano dal design, alla moda, alimentazione, tecnologia e molto altro, il nostro settore export dovrebbe essere molto più sviluppato di quanto non sia. A mio avviso chi è più penalizzato dalla “paura di esportare” sono sicuramente i nostri piccoli (ed unici al mondo!) artigiani, che non hanno troppa dimestichezza con la promozione on-line della loro attività e della logistica dell’export più in generale.
La maggior parte di noi sa benissimo quanto la SEO possa incrementare le vendite all’estero o internazionalizzare il proprio brand, è un dato di fatto questo che non ha bisogno di ulteriori commenti. Quello che però a noi può sembrare scontato, spesso non lo è per il cliente che vede ancora SEO e link building come un qualcosa che ha un costo sicuro e dei risultati incerti. Questo non riguarda solo il nostro lavoro ma tutto il processo di export, per questo motivo credo che potrebbe avere un gran successo, dal punto di vista commerciale, un’attività che riesca ad integrare il posizionamento sul .com (o punto quel che volete) con un’attività di logistica dei trasporti che riesca a rendere tutta la procedura estremamente semplice per il cliente.
Analizziamo il caso della JED Alliance, una compagnia con sede in Florida ma che basa il suo commercio sulla vendita on-line e precisamente il 90% del traffico di vendita. Stiamo parlando di una compagnia che produce macchinari dal costo medio di 50.000$… non esattamente come acquistare un paio di nike con i saldi! Per questa azienda creare una forte brand reputation e quindi un’altissima credibilità verso tutti quei clienti che acquisteranno dei costosi prodotti senza parlare faccia a faccia con un referente, è ovviamente fondamentale per la sopravvivenza stessa dell’azienda. Dal nostro punto di vista, creare una buona brand reputation per un’azienda del genere può risultare molto difficile, non sono molti infatti i blogger e gli utenti interessati a scrivere e commentare post su macchinari compattatori pesanti! Dobbiamo però sempre ricordare che ogni cliente è unico, così come ogni strategia. Nel caso della JED Alliance infatti ha avuto un ruolo di primo piano le pubblicazioni sulle directory del settore della sicurezza del lavoro (le stesse directory tanto bistrattate nelle nuove strategie SEO), sono state queste infatti a creare l’ottima visibilità dell’azienda e a portare numerosi ordini diretti.

Con questo esempio ho voluto porre l’accento sul fatto che “niente è impossibile” e che se troviamo difficoltà a vendere in Italia dobbiamo sempre ricordarci che esistono tanti altri paesi disposti a pagare a peso d’oro la qualità italiana.
Questo noi lo sappiamo, facciamo in modo di portare questa fondamentale informazione a tutti i nostri clienti acquisiti e potenziali!

E tu hai mai provato ad internazionalizzare la tua azienda?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *