Web marketing turistico: non solo sito web

Web marketing turistico: non solo sito web

Abbiamo già avuto modo di evidenziare come l’innovazione nel turismo sia diventata una strategia necessaria, una scelta obbligata per intercettare il cliente. I portali e i siti turistici sono numerosissimi, basta cercare una destinazione qualunque usando un motore di ricerca e troveremo almeno due pagine di risultati con le più disparate piattaforme turistiche, imperdibili offerte, diari di viaggio, booking alberghiero e quant’altro.

Distinguersi, insieme all’innovazione era una delle parole chiave del nostro primo articolo sull’argomento, emergere dal marasma di informazioni, immagini e proposte è possibile, grazie ad un adeguato e mirato web marketing turistico. Ovvio parlare della necessità di realizzare un sito, al giorno d’oggi nessuno, qualunque sia il settore merceologico, pensa di poter essere sul mercato senza un’adeguata visibilità su internet, ma realizzare un buon sito è tutt’altro che semplice: dovrà essere usabile, dinamico, graficamente allettante e consentire un accesso alle informazioni e alle prenotazioni immediato e semplice.

Il Web marketing turistico è anche social media marketing (Facebook, Twitter, Google Plus, Linkedin, Instagram, Pinterest) che non è postare immagini e link in continuazione ma sapere dove, come, quando e perché pubblicare qualcosa, avere un’idea di comunicazione integrata e un piano editoriale coerente.

Cosa succede se un’azienda decide di aprire un profilo facebook o twitter per poi lasciarlo vuoto? Come valutiamo noi, da utenti, le pagine e i profili aziendali non aggiornati?

L’immagine che ci trasmette è di sciatteria, poca attenzione al cliente e alle nuove modalità di comunicazione, un’idea cioè di impresa “all’antica” che perde subito ai nostri occhi ogni appeal.

Il social media marketing necessita di qualcuno che risponda ai messaggi, che renda realmente interattivo il dialogo con gli utenti in tempi rapidi e riesca a “stare dietro” ai cambiamenti della rete. Nonostante le recensioni crescano a ritmi incalzanti, spesso l’hotel/tour operator non si cura di rispondere. In una recente ricerca di ReviewPro sugli hotel di Londra, solo il 30% circa delle recensioni gestibili ha ottenuto una risposta e in Italia la situazione non è certo migliore.
Fondamentale in una strategie di mercato che abbia come canale il web è anche l’inserimento in portali turistici che ci garantiscano un’adeguata pubblicità, prestando attenzione alla personalizzazione del nostro profilo, della scheda aziendale e alla gestione della brand reputation online di cui abbiamo già scritto.

Che dire poi delle newsletter di offerte e news che intasano la nostra posta? Le newsletter sono un’importante strumento di comunicazione ma vanno utilizzate in maniera mirata, attraverso landing page e soprattutto un attento sviluppo delle offerte e delle promozioni (il contenuto è sempre la cosa più importante!) se non vogliamo generare quel semplice gesto che spesso compiamo infondo alla mail “Cancellami dalla newsletter”!
Il web marketing non è un’insieme di strategie da adottare “a pioggia” ma è frutto di un’attenta analisi, ex ante ed ex post, del caso specifico: studio della concorrenza online, diagnostica delle possibili soluzioni da adottare per avere il risultato migliore ma anche analisi dell’andamento successivo e delle statistiche confrontandosi direttamente con il cliente (web analytics).

Hai un sito che non “decolla”, un profilo social senza contenuti o non hai il tempo di gestirlo? Ti sei iscritto a twitter e come molti non sai nemmeno cos’è un hashtag? Chiamaci per un consulto: il web offre tante strade noi ti indichiamo quella giusta per te!

L’articolo risulta interessante?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *